Assemblea generale Accento: Incontro e confronto ad un anno dalla sua nascita

Assemblea generale Accento: Incontro e confronto ad un anno dalla sua nascita.

Assemblea generale Accento: Soci, colleghi, amici e rappresentanti del modo politico e cooperativo hanno celebrato il primo anno di attività di Accento.

Reggio Emilia, 14 dicembre 2018 Assemblea generale Accento. Accento ha festeggiato il primo anno di cooperazione con oltre 400 partecipanti al centro internazionale Loris Malaguzzi. All’incontro sul valore di questa impresa, votata all’educazione per bambini e ragazzi da 0 a 29 anni, sono intervenuti tra gli altri l’Onorevole Antonella Incerti,  Raffaella Curioni, Assessora all’educazione del comune di Reggio Emilia,  Ilenia Malavasi, Sindaco di Correggio e consigliere provinciale uscente, Stefania Gasparini assessora all’istruzione della città di Carpi, Andrea Volta presidente di Legacoop Emilia Ovest e Alberto Alberani, vicepresidente di Legacoopsociali.

I numeri di Accento parlano da soli, oltre 500 lavoratori, di cui 300 soci, un fatturato che supera i 10 milioni di euro operando in 5 linee produttive differenti incentrate sull’educazione: infanzia, integrazione, extrascuola, cultura e giovani.

Assemblea generale Accento: Una serata in cui è stato celebrato il valore delle persone che compongono l’anima di Accento, dalla prima pensionata della cooperativa che ha parlato di importanza del lavoro e della solidità della cooperativa, passando attraverso le esperienze di ricerca e sviluppo di soci e colleghi nei diversi servizi educativi portando l’attenzione verso la relazione con il territorio e le molteplici possibilità che quotidianamente ci offre. A presentare un estratto del nostro primo anno insieme Alessandro, Marta, Elisa, Sara, Emma e Wanda.

Presenti anche i ragazzi dell’Accento United, la squadra di calcio appartenente al torneo di Quarta categoria e gemellata all’Imolese calcio 1919 che ne è anche sponsor. Ad intrattenere la serata anche il gruppo musicale “Sons of other suns”formato da bravissimi e giovani musicisti dell’”Istituto Superiore di Studi Musicali Achille Peri”.

E’ stato un momento importante di confronto e condivisione, grazie a tutti.