Io guardo | Contest letterario

Il contest letterario io guardo, è iniziato sulle pagine del calendario 2019 della Cooperativa Sociale La Valdocco con i testi di Alessandro, Gioele e Thomas.
Ora prosegue durante tutto l’anno per creare, comporre, immaginare e muovere sguardi verso narrazioni nuove differenti moltepilici.

Scrivi un racconto, le tue poesie, la tua canzone, una piece per il teatro, una storia.
Cerca di usare il maggior numero delle 24 parole che “segnano” i testi del calendario.

Poi invia lo scritto (se vuoi, puoi associare anche una immagine) a quagliab@lavaldocco.it che sarà pubblicato sul blog www.cav.lavaldocco.it/io-guardo
Lo scritto in formato word va corredato da nome e cognome, titolo, e data.

AL MANTOVA OUTLET VILLAGE INAUGURANO AROMATICA CAFÉ E ANTICA FOCACCERIA SAN FRANCESCO

Doppia inaugurazione per CIRFOOD nella piazza centrale del Mantova Outlet Village. Da oggi, infatti, tutti coloro che si recheranno nella prestigiosa meta dello shopping appartenente al gruppo Blackstone e gestito da Multi Outlet Italia Management, potranno concedersi un po’ di relax in una vera e propria Orangerie (realizzata da Officina dei Giardini), costruita in vetro e ferro battuto, che ospita due innovative attività food: Aromatica Café, secondo punto vendita a marchio Aromatica, qui per la prima volta in versione bar con offerta colazione, pausa pranzo e aperitivo e Antica Focacceria San Francesco, marchio sviluppato in collaborazione con Gruppo Feltrinelli attraverso la joint venture paritetica FC Retail.

Aromatica Café è la vera novità e debutta con il primo punto vendita in Italia. Si tratta di un format in cui convivialità e gusto si incontrano per dare vita a un’esperienza da vivere con tutti i sensi in tutte le ore della giornata, dalla colazione al pranzo, dalla pausa pomeridiana all’aperitivo. Da Aromatica Café si respira un’atmosfera informale e accogliente, pronta a soddisfare l’esigenza di una pausa rilassante e ricca di gusto con un’offerta che varia dalla caffetteria con caffè dalle miscele speciali, a panini e pizze gourmet e, in particolare, coppe gelato personalizzabili con topping golosi da consumare al tavolo o da passeggio.

Dopo Milano, Roma, Bergamo e Brescia con l’apertura a Mantova Outlet Village, Antica Focacceria San Francesco, marchio di eccellenza e qualità con radici che risalgono alla cucina popolare siciliana, raggiunge simbolicamente i dieci punti vendita sul territorio nazionale.

Abbiamo deciso di aprire Aromatica Café e Antica Focacceria San Francesco al Mantova Outlet Village perché crediamo siano in linea con la tipologia di clientela, variegata e numericamente importante, che arriva sia dall’Italia sia dall’estero, e che si aspetta sempre più di trovare in contesti fashion un’offerta food qualitativa e con prodotti tipici del territorio. La nostra proposta sarà in grado di soddisfare molteplici categorie di visitatori, in diversi momenti della giornata, con un’offerta come sempre incentrata sulle materie prime, ma anche sul look&feel degli ambienti e su un servizio attento e cordiale, caratteristiche imprescindibili dei nostri format”, ha spiegato Emilio Fiorani, Retail Food Service Executive Director di CIRFOOD.

Il progetto della nuova orangerie nella quale siamo inseriti è per noi un valore aggiunto, capace di esaltare l’immagine del nostro punto vendita. Ci auguriamo che il pubblico del centro possa conoscere e apprezzare fin da subito le ricette di Antica Focacceria: un marchio che propone una cucina unica e popolare, ricca dei gusti e dei sapori appartenenti a una lunga tradizione”, dichiara Claudio Baitelli, AD di FC Retail, la joint venture paritetica CIRFOOD e Gruppo Feltrinelli.

I nostri Outlet vogliono essere sempre più destinazioni di divertimento ed intrattenimento globale laddove il Food gioca un ruolo fondamentale. Da qui la scelta di un Partner così qualificato come CIRFOOD”, dichiara Dario Pistone, Managing Director di Multi Outlet Management Italy.

Iniziativa “Il Mio Dono 2018”

Virtual Coop Cooperativa Sociale ONLUS dal 12 dicembre e fino al 31 gennaio 2019 partecipa all’iniziativa “Il Mio Dono” promossa dalla rete di solidarietà di UniCredit.

Potete votare per la cooperativa e per chi volesse si può effettuare anche una donazione.

Il vostro voto (che se accompagnato da una donazione di almeno €10 vale 6) potrà aiutare Virtual Coop a scalare più velocemente la classifica finale e aumenterà la probabilità di partecipare alla ripartizione dei 200.000 € messi a disposizione da UniCredit.

Votare è semplice: andate sul sito: www.ilmiodono.it, cercate la nostra organizzazione e votatela attraverso la vostra e-mail e/o i vostri i profili Facebook, Twitter o Google +.

Assemblea generale Accento: Incontro e confronto ad un anno dalla sua nascita

Assemblea generale Accento: Incontro e confronto ad un anno dalla sua nascita.

Assemblea generale Accento: Soci, colleghi, amici e rappresentanti del modo politico e cooperativo hanno celebrato il primo anno di attività di Accento.

Reggio Emilia, 14 dicembre 2018 Assemblea generale Accento. Accento ha festeggiato il primo anno di cooperazione con oltre 400 partecipanti al centro internazionale Loris Malaguzzi. All’incontro sul valore di questa impresa, votata all’educazione per bambini e ragazzi da 0 a 29 anni, sono intervenuti tra gli altri l’Onorevole Antonella Incerti,  Raffaella Curioni, Assessora all’educazione del comune di Reggio Emilia,  Ilenia Malavasi, Sindaco di Correggio e consigliere provinciale uscente, Stefania Gasparini assessora all’istruzione della città di Carpi, Andrea Volta presidente di Legacoop Emilia Ovest e Alberto Alberani, vicepresidente di Legacoopsociali.

I numeri di Accento parlano da soli, oltre 500 lavoratori, di cui 300 soci, un fatturato che supera i 10 milioni di euro operando in 5 linee produttive differenti incentrate sull’educazione: infanzia, integrazione, extrascuola, cultura e giovani.

Assemblea generale Accento: Una serata in cui è stato celebrato il valore delle persone che compongono l’anima di Accento, dalla prima pensionata della cooperativa che ha parlato di importanza del lavoro e della solidità della cooperativa, passando attraverso le esperienze di ricerca e sviluppo di soci e colleghi nei diversi servizi educativi portando l’attenzione verso la relazione con il territorio e le molteplici possibilità che quotidianamente ci offre. A presentare un estratto del nostro primo anno insieme Alessandro, Marta, Elisa, Sara, Emma e Wanda.

Presenti anche i ragazzi dell’Accento United, la squadra di calcio appartenente al torneo di Quarta categoria e gemellata all’Imolese calcio 1919 che ne è anche sponsor. Ad intrattenere la serata anche il gruppo musicale “Sons of other suns”formato da bravissimi e giovani musicisti dell’”Istituto Superiore di Studi Musicali Achille Peri”.

E’ stato un momento importante di confronto e condivisione, grazie a tutti.

La cooperativa sociale Camelot festeggia 25 anni di storia

25 anni di cooperazione sociale: Camelot ha festeggiato questo traguardo con un evento aperto alla comunità. Sabato 15 dicembre, il Camelot Bistrot ha fatto da cornice ad un’iniziativa a cui hanno preso parte soci, rappresentanti delle istituzioni, stakeholder, amici vecchi e nuovi. Al dibattito sul valore di questa forma di impresa, votata all’inclusione, sono intervenuti Matteo Sassi, vicesindaco di Reggio Emilia, Ettore Rocchi, vicepresidente di Iren, Carlo Possa che con Legacoop contribuì alla nascita della cooperativa, Katia Cuoghi, presidente Consorzio Quarantacinque, Ernesto Bellini di Camelot, e Paolo Conti di Dana Motion Systems, a dimostrazione che pubblico, cooperazione e privato possono collaborare con reciproci benefici.
Ciò che è emerso dalla tavola rotonda moderata da Loretta Losi, responsabile settore sociale di Legacoop Emilia Ovest, è che le cooperative sociali di tipo B garantiscono un’opportunità di rinascita e di dignità lavorativa a persone in difficoltà; contribuiscono inoltre al welfare favorendo la produttività a discapito dell’assistenzialismo.
Nell’occasione è stato proiettato un video suggestivo con i volti e i numeri della cooperativa sociale radicata nel territorio reggiano. Negli anni dalla sua fondazione ha dato un’opportunità di lavoro a oltre 700 persone di cui il 55% rientra nella legge 381/91 che regola le attività di integrazione socio-lavorativa. Oggi conta 156 lavoratori, per la maggior parte soci. Sviluppa 3,2 milioni euro di fatturato operando in dodici settori di attività, di cui i principali sono igiene ambientale, pulizie civili e industriali, servizi bibliotecari.