Bando nuove generazioni: Finanziato Progetto innovativo sulla povertà educativa.

L’impresa sociale “Con i bambini” eroga un contributo per un progetto che coinvolge enti e istituzioni della provincia di Reggio Emilia

 

“Impronte digitali”, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, nato da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria, Governo e Forum del Terzo Settore nel 2016,  è stato finanziato con 367.000 euro e ha coinvolto più di 60 soggetti partner tra enti pubblici, scuole, cooperative sociali e associazioni, un coinvolgimento fortemente voluto dagli assessori di Comune e Provincia Raffaella Curioni e Ilenia Malavasi e che vede come capofila il Consorzio Cooperative Sociali Quarantacinque, che da oltre 20 anni fa della messa in rete una delle sue mission.

Il nostro territorio – dichiarano gli assessori Curioni e Malavasi –  ancora una volta, si è distinto per una forte capacità progettuale e di costruzione di reti e sinergie tra diversi soggetti pubblici e privati ed è stato in grado di esprimere proposte progettuali di qualità per renderci protagonisti e promotori di percorsi ad elevato impatto per costruire presidi educativi duraturi e sostenibili e dunque rafforzare la comunità educante nel suo complesso.

Insieme agli altri due progetti sull’infanzia presentati dal nostro territorio ed approvati dalla Fondazione con i bambini , Modificare il Futuro e F.A.C.E Farsi comunità educanti, Reggio Emilia ha saputo progettare  percorsi di straordinaria importanza sui temi del contrasto alle povertà educative. Un contributo complessivo di quasi 3 milioni di euro che consentiranno di realizzare azioni e attività educative dedicate all’intero territorio provinciale.

Il progetto, della durata di due anni, ha l’obiettivo di potenziare e qualificare

Il progetto, della durata di due anni, ha l’obiettivo di potenziare e qualificare il variegato sistema di azioni ad oggi già intraprese all’interno del territorio provinciale di Reggio Emilia, al fine di contrastare situazioni di emarginazione sociale e impoverimento delle opportunità educative e relazionali, attraverso l’utilizzo di tecnologie multimediali.

Le azioni si rivolgono a circa 4500 minori ed alle loro famiglie, coinvolgendo oltre 200 insegnanti e 100 tra educatori, psicologi e mediatori culturali.

 

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org”

 

 

 

Consorzio Quarantacinque: approvato il bilancio 2017

Si è tenuta martedì 29 maggio, presso il Gran Can RistorArte Hotel, di San Pietro in Cariano (VR), l’annuale assemblea di bilancio del Consorzio Cooperative Sociali Quarantacinque.

In una location innovativa dal punto di vista dell’inclusione sociale, gestita da Azalea, cooperativa sociale veneta aderente al Quarantacinque, l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio d’esercizio del 2017 che presenta un fatturato superiore ai 15 milioni di euro; confermato il collegio sindacale in scadenza, composto da Daniela Cervi (Legacoop Emilia Ovest), Mauro Menozzi (Legacoop Emilia Ovest) e Luisa Grazioli (CCFS) e nominato, come nuovo componente del consiglio d’amministrazione, la dott.ssa Giusy Galipò, del Consorzio Cooperative Sociali Sisifo.

Ad un anno dall’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione, la presidente Katia Cuoghi Costantini, nella sua relazione sulla gestione, ha posto un accento sui temi più caldi per la cooperazione sociale come i rapporti con le pubbliche amministrazioni e le nuove normative su appalti, e lanciato proposte di sviluppo su nuovi segmenti di attività quali servizi di welfare e domiciliarità integrata.

Nella seconda parte dei lavori si è dato spazio a contributi su progetti e attività che collaboratori e dipendenti del Quarantacinque hanno seguito durante il corso dell’anno: dal coordinamento delle cooperative d’inserimento lavorativo, a formazioni e sviluppo di nuove competenze.

Durante l’incontro sono emersi ulteriori dati: le cooperative socie del Quarantacinque contano 17.000 posti di lavoro sull’intero territorio nazionale, le cooperative di inserimento lavorativo forniscono occupazione a quasi 1500 persone, di cui circa 700 in condizioni di svantaggio.

 

29 Maggio – Assemblea di Bilancio

Il Consorzio Quarantacinque

È lieto di invitare i suoi soci all’annuale Assemblea di Bilancio,  che si terrà

martedì 29 maggio 2018 presso Gran Can RistorArteHotel e Comunità

Via Giovanni Campostrini, 60 – 37029 Pedemonte di S. Pietro in Cariano (VR)

 

Ore 10:30

Accoglienza e registrazione

Ore 11:00

¨ Inizio dei lavori

  • Saluto di Linda Croce

(Presidente della cooperativa  sociale Azalea)

PARTE I

¨ Presentazione del Bilancio  2017

  • Lettura del Bilancio
  • Relazione sulla gestione
  • Relazione della Società di revisione
  • Relazione del Collegio sindacale
  • Votazione

 PARTE II

¨ Nomina del Collegio sindacale

¨ Consiglio di Amministrazione 

  • Nomina componente del Consiglio di amministrazione

PARTE III

¨ Varie ed eventuali

  • Presentazione del Bilancio Sociale 2017
  • Presentazione attività del referente delle cooperative di tipo B
  • Presentazione Progetti speciali

Ore 13.00

Pranzo:

si prega di dare gentile conferma a comunicazione@quarantacinque.it

 

Al via i Social Cohesion Days, oltre 30 appuntamenti in tre giorni su disuguaglianze e democrazia

 

Occupazione, reddito di cittadinanza, integrazione europea, sport e inclusione sociale, salute, beni comuni e sviluppo sostenibile: sono numerosi e concreti i temi al centro dei “Social Cohesion Days”, il festival internazionale della coesione sociale, dal 24 al 26 maggio a Reggio Emilia. Tre giornate di confronto, 80 relatori e 30 appuntamenti gratuiti sulla “divisione imperfetta” della ricchezza e sulla coesione sociale in Europa e in Italia, con grandi nomi dell’economia e della politica: dal premio Nobel Amartya Sen insieme a Romano Prodi, da Riccardo Staglianò di Repubblica fino alla giornalista americana Simran Sethi.

La manifestazione, giunta alla sua terza edizione, è promossa da organizzazioni pubbliche e non profit – Fondazione Easy Care, Comune di Reggio Emilia, Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli – e realizzata in collaborazione con Coopselios. Il programma dei Social Cohesion Days viene presentato agli organi di informazione venerdì 18 maggio alle ore 11.00 presso Piazza Casotti, Reggio Emilia.

Intervengono alla conferenza stampa:

Luca Vecchi, sindaco di Reggio Emilia;

Valeria Montanari, assessora alla Partecipazione e alla Cura dei quartieri

Raul Cavalli, presidente della Fondazione Easy Care;

Giovanni Umberto Calabrese, presidente Coopselios;

I Social Cohesion Days si svolgono sotto il patrocinio del Parlamento Europeo, della Rappresentanza Italiana della Commissione Europea, del Consiglio d’Europa, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e della Regione Emilia-Romagna.

Consulta QUI il programma dei Social Cohesion Days 2018